Set Text Size Small Set Text Size Small

S’Urtzu e is Sonaggiaos

Le maschere “Is sonaggiaos” prendono il nome dai campanacci che si appendono al collo di buoi e pecore. Il gruppo principale, composto da uomini col viso nero, ricoperti di pelli bianche, rappresenta infatti un gregge: avanza nelle strade del paese a passo cadenzato agitando i campanacci. S’Urtzu invece è ricoperto di pelli scure: è la bestia/demone che si agita e si dimena, aggredisce le persone e si arrampica su case e alberi. Le maschere del carnevale di Ortueri hanno diversi elementi in comune con le maschere degli altri paesi della stessa zona con cui molto probabilmente condividono le stesse radici dionisiache tipiche della cultura agro-pastorale sarda. La maschera de “Is Sonaggiaos”, dopo una scomparsa durata decenni, è stata riscoperta di recente basandosi sui ricordi degli anziani e su una poesia di Bonaventura Licheri.

Foto di S’Urtzu e is Sonaggiaos

Video delle maschere di Ortueri

Link


informazioni | lista maschere | mappa | dove e quando vederle | comprare le maschere | hai fotografato una maschera sarda? | contatti